Story Teller

alberto toso fei nel cortile interno di Ca' Foscari

Canal View e i segreti del Canal Grande

Assieme alle tradizionali presentazioni in libreria, Alberto Toso Fei ha acquisito negli anni le qualità del narratore capace di far “entrare” l’ascoltatore dentro le storie, incantandolo con il solo racconto o avvalendosi di filmati, tecnologia avanzata, musica, forme di spettacolo alternative. Sicuramente il progetto “Canal View” (un sistema di navigazione multimediale del Canal Grande costruito attorno al libro “I segreti del Canal Grande”) è attualmente lo strumento più spettacolare in mano allo scrittore veneziano, che finora gli ha permesso di raccontare Venezia a Istanbul, Copenhagen, Lisbona, Pechino, Strasburgo, Mosca e Novosibirsk (per rimanere all’estero); nel giugno 2017, le sponde della via d’acqua veneziana più conosciuta al mondo sono state ammirate (e “ascoltate” direttamente dalla voce dell’autore) sulla Piazza Rossa, durante la Fiera dell’editoria russa.
Il progetto, apprezzatissimo anche fra i veneziani, è stato messo a punto da due giovani aziende
che si occupano di multimedialità, Nuovostudio Factory e Officine Panottiche.

Fresco Letterario in Canal Grande

Le collaborazioni con delle grandi produzioni televisive

Inizialmente, le performance di Alberto Toso Fei sono avvenute direttamente in Canal Grande: nel 2012, in occasione del lancio della traduzione inglese del volume, le Società Remiere veneziane sono accorse ad ascoltare i racconti dal vivo di poeti e cortigiane, guerrieri e mercanti. Alla serata era presente anche Piero Angela; da quell’esperienza scaturì una puntata di “Ulisse” interamente dedicata al Canal Grande.
Nel corso della serata, che ha visto anche il blocco dei vaporetti lungo il Canal Grande a causa del gran numero di imbarcazioni accorse, è stata prevista anche una sosta in Erbaria a Rialto: tra le persone in barca e quelle a terra sono state calcolate seicento
presenze.

25 aprile 2014 piazza san marco

Venezia Rivelata

Tra il 2014 e il 2016 – in collaborazione con l’artista Elena Tagliapietra – Alberto Toso Fei ha dato vita a “Venezia Rivelata”, un progetto biennale che ha previsto dodici incontri pubblici (la pescheria di Rialto, lo squero di San Trovaso, il Teatro la Fenice, l’Arsenale, ecc.) su altrettanti temi legati alla storia veneziana; mentre lo scrittore procedeva a narrare vicende e curiosità, alle sua spalle avveniva una performance artistica di body painting, danza acrobatica, video arte; due appuntamenti sono stati previsti in Piazza San Marco, per la realizzazione di un bocciolo di rosa (il bocolo tradizionalmente donato nel giorno dedicato al patrono) e di un grande cuore retroilluminato, a chiusura del progetto. Due appuntamenti di land art ai quali hanno partecipato centinaia di persone.

11 dicembre 2015 ca'sagredo

Musica e Venezia in un minuto

Spesso le performance di Alberto Toso Fei prevedono l’accostamento e l’alternanza di musica suonata dal vivo ai momenti di narrazione. In collaborazione con i musicisti Angela Milanese e Maurizio Nizzetto lo scrittore ha prodotto un cd di musica veneziana tradizionale (abbinata ai racconti) rivisitata in chiave contemporanea; nel 2013, per Unesco, Toso Fei ha condotto la serata “Musica per un pianeta ferito”, al Teatro la Fenice, alternando letture originali a brani d’orchestra.
Nel 2015 lo scrittore ha ideato “Venezia in un minuto”, canale YouTube nel quale vengono proposti brevi filmati professionali di sessanta, settanta, ottanta secondi in cui Toso Fei racconta in diversi luoghi della città aspetti monumentali e curiosità della storia.

il primo booktrailer a 360°

Toso Fei, infine, è protagonista del primo booktrailer realizzato con un filmato a 360° interamente navigabile in occasione del lancio di “Misteri di Venezia”, avvenuto alla fine del 2012. il filmato è visionabile cliccando qui.